Per gestire al meglio la tua navigazione su questo sito, alcune informazioni verranno temporaneamente memorizzate in piccoli file di testo chiamati cookie. È molto importante che tu sia informato e accetti la politica sulla privacy e sui cookie di questo sito Web. Per ulteriori informazioni, leggi la nostra politica sulla privacy e sui cookie.

Articoli

Articoli

Legge Pinto sul ricorso "958" - Ultima chiamata

Riceviamo e pubblichiamo la lettera pervenuta dallo Studio Legale Schimmenti / Bonello relativa all'esito del ricorso "958" e alla possibilità di presentare richiesta di risarcimento per il ritardo processuale ai sensi della c.d. legge "Pinto" come già comunicato, sempre su questo sito, lo scorso dicembre 2019 (ovviamente chi ha già inviato tale documentazione negli scorsi mesi NON dovrà inviarla nuovamente).

Chiunque abbia partecipato ai ricorsi al TAR del 2009, infatti, potrà inviare i due moduli allegati, insieme alle fotocopie del documento di riconoscimento e del codice fiscale, allo Studio Legale in parola preferibilmente tramite raccomandata A/R entro e non oltre il 15 settembre 2020.

Per eventuali informazioni, oltre a contattare lo Studio Legale, potrete inviare una email all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (specificando nome, cognome e Forza Armata) o contattare direttamente Alfio Messina (per i ricorrenti Aeronautica) e Gennaro Galantuomo (per i ricorrenti Esercito).

Lo Staff

  

 

LETTERA DELLO STUDIO LEGALE

- Clicca per scaricare la lettera

 

MODULI

Convenzione (tieni premuto per il download da smartphone)

Procura (tieni premuto per il download da smartphone)

 

 

 

COMMISSIONE DIFESA. TESTO LEGGE SINDACATI MILITARI PASTICCIATO E INADEGUATO

La proposta di legge sul sindacato dei militari licenziata dalla IV Commissione Difesa presenta purtroppo molti aspetti negativi e, francamente, le dichiarazioni esultanti ed autocelebrative di alcuni esponenti politici della stessa Commissione appaiono del tutto fuori luogo. Il testo, infatti, non ha tenuto conto di tante nostre indicazioni di buon senso come, ad esempio, quella relativa alla competenza del giudice del lavoro in caso di contenzioso sindacale o come quella relativa all’individuazione delle materie oggetto del confronto di concertazione, tanto che restano esclusi aspetti importanti per la condizione lavorativa degli operatori delle forze armate, a partire dall’orario di lavoro. Così si rende la libertà sindacale priva di sostanza e si limita la possibilità di aprire un vero processo democratico per l’efficienza delle nostre forze armate e di polizia e nell’interesse del Paese. Auspichiamo che l’aula abbia la forza e la lungimiranza di migliorare quel testo. Noi continueremo a operare affinché si realizzi una riforma coerente con quanto indicato dalla sentenza della Corte Costituzionale. Sarebbe bene non dimenticare che quella sentenza rappresenta la vera pietra miliare che dopo settanta anni ha riconosciuto diritti sindacali fino ad ora negati dal legislatore e che quel risultato è nato in virtù di un ricorso voluto e sostenuto dalle associazioni militari. Se la politica non riesce ad interpretare le esigenze del personale militare, lo chiederemo ai cittadini in uniforme e non.

 

 

 

fonte: https://www.sindacatoam.it/2020/05/28/commissione-difesa-testo-legge-sindacati-militari-pasticciato-e-inadeguato/

Ricostruzione della carriera, la lettera dello studio legale

Riceviamo e pubblichiamo la lettera dello studio legale che ha seguito per noi la causa per la ricostruzione di carriera del personale arruolato con la legge n. 958/86.

Seguiranno ulteriori aggiornamenti.

Lo Staff di Sergenti.it

 

Decreto Immissione in ruolo 958

  Con questa frase :"Per i motivi indicati in premessa, il personale militare dichiarato vincitore del concorso interno straordinario, per titoli ed esami, per il reclutamento dei Marescialli  .... EI - MM- CP-AM ... con riserva della verifica dei requisiti di partecipazione al concorso stesso è nominato Maresciallo..." è stato pubblicato il decreto immissione in ruolo per i 958 .

Auguri ai nuovi Marescialli ...

Gli Alpini del 9° Reggimento giurano fedeltà alla Patria

Cerimonia di giuramento dei Sergenti e dei Volontari in Servizio Permanente, recentemente assegnati al 9° Reggimento Alpini della Brigata “Taurinense”.

Si è svolta presso la Caserma “Giuseppe Pasquali”, la cerimonia di giuramento dei Sergenti e dei Volontari in Servizio Permanente recentemente assegnati al 9° Reggimento Alpini della Brigata Alpina “Taurinense”.

La cerimonia, svoltasi alla presenza della Bandiera di Guerra, del Comandante di Reggimento Colonnello Paolo Sandri e di numerosi familiari dei giuranti, ha avuto come padrino d’ eccezione Emilio Polsinelli, decorato di Medaglia di Bronzo al Valor Militare durante il suo servizio nell’Arma dei Carabinieri e padre del Maresciallo Luca Polsinelli, Sottufficiale del Nono, Caduto nel 2006 in Afghanistan nell’adempimento del proprio dovere.

Alla cerimonia, ha voluto idealmente presenziare anche il Sergente Andrea Adorno, Medaglia d’Oro al Valore Militare, che ha voluto inviare un messaggio ai presenti, in collegamento da Verona. Il giuramento militare è l’atto solenne con il quale gli appartenenti alle Forze Armate confermano i loro doveri e la loro fedeltà alle istituzioni. Valori sottolineati dalle parole del Sergente Adorno, un uomo e un soldato che per i tanti colleghi è rimasto sempre un esempio.

Nella stessa occasione sono stati consegnati i cappelli alpini ai giovani Volontari in Ferma Prefissata affluiti al Reparto nelle ultime settimane.

 

 

 

fonte: https://www.ilcapoluogo.it/2019/12/18/gli-alpini-del-9-reggimento-giurano-fedelta-alla-patria/

 

 

Insultò il maggiore Karim: condannato per razzismo sergente degli alpini. È la prima volta

Il sergente lo detestava e faceva poco per mascherarlo: «Sto marocchino di m...», «pezzo di m... sto meschino», «non è degno di stare nell’esercito italiano». E avanti così con sfumature varie. Parlava del maggiore Karim Akalay Bensellam, suo superiore, primo e unico ufficiale italiano degli alpini di origini maghrebine.

Le frasi
Per queste frasi, pronunciate secondo l’accusa alla presenza di altri militari in varie occasioni, il sergente Carmelo Lo Manto è stato condannato ieri dal Tribunale militare di Verona a un anno e sei mesi. Si è chiuso così il processo che ha visto il sergente imputato di un reato che mai contestato prima in Italia dai giudici con le stellette: razzismo. Più precisamente: «Diffamazione militare continuata pluriaggravata dalla discriminazione etnica». Condanna pesante, soprattutto se si considera che il pm aveva chiesto una pena decisamente più bassa, quettro mesi.

L’avvocato: «Sono incredulo»
I giudici sono dunque andati oltre, sorprendendo lo stesso legale di Bensellam, Massimiliano Strampelli: «Sono incredulo di fronte all’inusuale durezza della condanna. Si tratta di una pena altissima per un tribunale militare». Stupore naturalmente anche da parte della difesa del sergente: «La definirei incredibile, con 14 testimoni a favore che smentivano il maggiore e che non sono mai stati sentiti a processo. Chiaramente faremo appello».

I testimoni
Va detto che diversi altri testimoni, commilitoni, hanno deposto contro il sergente. È il caso dell’alpina Elena Andreola: «Durante l’azabandiera era consuetudine sentire il sergente insultarlo». E quello della sua collega di caserma Sara Barcaro: «Il sergente non si curava del fatto che molti ascoltavano». Nell’ultima udienza, quella di ieri, è stato sentito il caporal maggiore Luca Servili, testimone arrivato in piena zona cesarini e asso insperato dell’accusa. Servili ha parlato di omertà e di aver sentito parlar male del maggiore decine di volte. «Diceva che gliel’avrebbe fatta pagare».

Quelle zuffe
Fra i due non correva buon sangue. Anche Bensellam era finito sotto processo con l’accusa di aver aggredito il sergente. Il procedimento si era chiuso con un proscioglimento per «particolare tenuità del fatto».
La condanna di oggi è per il maggiore una battaglia vinta. Ma la guerra, ha deciso il sergente, non è finita.

 

Andrea Pasqualetto

 

 

 

fonte: https://www.corriere.it/cronache/19_dicembre_16/marocchino-m-maggiore-karim-condannato-razzismo-sergente-alpini-aab02a3a-202f-11ea-befc-9fef46ed0b20.shtml?refresh_ce-cp

Ricostruzione di carriera dei 958: il 13 dicembre udienza al TAR

Riceviamo e pubblichiamo la seguente lettera pervenuta dallo Studio Legale Associato che sta seguendo il nostro contenzioso sulla ricostruzione di carriera degli arruolati con la legge n. 958/86.


Discuti questo articolo nel forum (5 risposte).

Avatar di Phoenix
Phoenix ha risposto alla discussione #8529 3 Mesi 3 Settimane fa
E' prevista proposizione appello oppure solo Legge Pinto? 
Avatar di ANTONIO
ANTONIO ha risposto alla discussione #8527 7 Mesi 1 Settimana fa
confermo che anche io ho visto sul sito del tar.
Avatar di Maurizio
Maurizio ha risposto alla discussione #8526 7 Mesi 1 Settimana fa
E' stato dichiarato inammissibile. Che si fa adesso?

Difesa, scandalo senza precedenti: l'incredibile storia dei marescialli promossi e sanzionati

Che i correttivi al riordino fossero partiti con il piede sbagliato a causa delle ristrettezze economiche in cui versano le casse di via XX settembre questo lo si era intuito dopo il serafico intervento del neoministro della Difesa Guerini con le rappresentanze militari. "I soldi sui correttivi al riordino del 2017 sono pochi e spendeteli con parsimonia" , era stato questo in sintesi il messaggio lanciato dal neo ministro alla sua prima uscita ufficiale.

Ora a pochi giorni dalla chiusura dei testi e dei provvedimenti correttivi al riordino del Comparto Difesa arrivano segnali preoccupanti. Ad una specifica richiesta dei delegati cocer su come saranno distribuite le risorse è emerso un dato che non ha precedenti nella storia della Difesa.

In pratica 4500 tra Sergenti e Graduati che per effetto del riordino delle carriere hanno avuto l'opportunità di partecipare ad un concorso straordinario interno per l'immissione nel ruolo dei marescialli dovranno restituire al dicastero della Difesa sia gli arretrati maturati delle regolari promozioni a qualifiche speciali se intercorse dopo il 1 gennaio 2018, sia gli emolumenti spettanti se non avessero accettato la promozione al grado superiore!

Oltre al danno la beffa. Questi militari benché più anziani dei rispettivi ruoli non saranno destinatari di alcun provvedimento economico stabilito dai correttivi. In pratica la Difesa da una parte conferirà il grado di maresciallo a questi militari e dall'altro batterà cassa. Una situazione grottesca e senza precedenti nella storia delle Forze Armate che a quanto pare il Ministro Guerini dovrà risolvere nelle prossime ore se non vorrà passare nella storia delle Forze Armate come il primo ministro che promuove e sanziona chi decide di fare carriera.

 

 

IL CORRETTIVO CHE NON CORREGGE

Erano molte le attese riposte, dal personale militare, al decreto correttivo relativo al riordino delle carriere del personale delle FF.AA. approvato con il decreto legislativo 94/2017.

Entro il 31 dicembre 2019 sarà approvato un correttivo al riordino delle carriere del 2017. Questo lungimirante provvedimento avrebbe dovuto correggere eventuali sperequazioni sorte in seno al riordino. In realtà, a conti fatti sarà una ennesima beffa per chi aveva pensato di elevarsi sfruttando l'occasione del concorso interno riservato al personale 958/86.

Praticamente non tutte le storture del riordino del 2017 verranno corrette, anzi, si paventano maggiori sperequazione e perdite economiche.

Il caso emblematico riguarda i vincitori del concorso straordinario M.lli 958 i quali, stante l'attuale quadro normativo dovranno restituire i soldi percepiti per via delle decorrenze delle promozioni.

Inoltre, nel correttivo al riordino in approvazione, sono in via di definizione ipotesi maggiorazioni economiche al personale che riveste la qualifica speciale, dei ruoli sergenti e graduati, soldi strutturali che per via di decorrenze e decreti questi sfortunati militari non percepiranno all’atto della promozione.

Questa ennesima beffa legislativa che dovrebbe trovare soluzione proprio in un provvedimento correttivo, rischia realisticamente di far perdere soldi al personale delle categorie basse, quelle che paradossalmente, per stessa indicazione della politica avrebbero dovuto essere più tutelate.

Oltre il danno quindi, la beffa, questi militari, infatti dopo essere stati promossi a qualifica Speciale dovranno restituire gli arretrati all'amministrazione all'atto della promozione a maresciallo.

Se alla miopia si aggiungesse anche la volontà di non voler correggere, tale situazione, il fine pare quello di voler infierire ancora una volta, e questa volta anche economicamente, con ripercussioni irreversibili sotto il profilo previdenziale togliendo soldi dalle tasche del personale. Una mannaia che avrà ulteriori ripercussioni sul morale del personale. Primo caso nella storia delle Forze Armate dove una promozione ha odore di punizione.

Lo Staff di Sergenti.it

 

 

 

Strade sicure, intervento in Commissione del SMCqS GALANTUOMO

Pubblichiamo l'intervento del Serg. Magg. Capo q.S. Gennaro Galantuomo tenuto in Commissione Difesa della Camera in merito alle problematiche legate all'operazione "strade sicure".

Lo Staff di Sergenti.it

 

 

Inviaci il tuo CREST

Sergenti.it cerca nuovi crest per popolare la sua raccolta (LINK), inviate tutte le immagini di crest a voi care, non solo quelle dei corsi sergenti ma anche quelle di corpo, enti e comandi , insomma qualsiasi crest riferito alle FFAA, dando anche le varie informazioni e curiosità ( motto, eventi storici, anno, forza armata, corso o ente ecc... ).

Alcune regole:

  • solo immagini di CREST
  • scegliere uno sfondo tinta unita
  • immagini inferiore ai 3MB
  • le immagini non devono essere coperte da copyright 

Ecco il link per l’invio solo per utenti registrati

Il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza

Il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza ( RLS) , figura istituita con il D. Lgs. 626/1994, confermata con il D. Lgs  81/08 e smi, é manifestazione della logica partecipativa introdotte da queste normative, che vede i lavoratori ed i loro rappresentanti figure attive nell'elaborazione della sicurezza nei luoghi di lavoro.

In virtù dell'art. 47 del testo unico 81/08 viene sancita e normata la sua nomina nell'organizzazione militare attraverso l'art. 250 del DPR 90/2010. Particolare é il diritto riconosciuto in capo all'RLS Militare nell'Amministrazione Difesa di ricevere copia del Documento di Valutazione Rischio per l'esercizio delle sue funzioni come avviene nei settori privati e del pubblico impiego.

Sottocategorie

Elezioni
Conteggio articoli:
6
Leggi e documenti
Conteggio articoli:
4
I caduti
Conteggio articoli:
11
Curiosita storia
Conteggio articoli:
12
Approfondimenti
Conteggio articoli:
754
News e extra
Conteggio articoli:
4
Contenzioso
Conteggio articoli:
4

Chi è online

Abbiamo 208 visitatori e nessun utente online

Da facebook

Recenti dal Forum

PROMOZIONE AL GRADO DI SERG. MAGG. CAPO DELL'A.M.

PROMOZIONE AL GRADO DI SERG. MAGG. CAPO DELL'A.M.

E' stato finalmente pubblicato il decreto di promozione al grado superiore dei sergenti maggiori dell'A.M. compresi nella 3^ aliquota di avanzamento riferita al 31 dicembre 2012.

Una probl…

Leggi tutto...: PROMOZIONE AL GRADO DI SERG. MAGG. CAPO DELL'A.M.


Discuti questo articolo nel forum (6 risposte).

Avatar di scuro
scuro ha risposto alla discussione #7515 5 Anni 6 Mesi fa
infatti sul sito di persomil del decreto non c'è più traccia.
Avatar di Alfio Messina
Alfio Messina ha risposto alla discussione #7514 5 Anni 6 Mesi fa
sembra che Persomil abbia fatto un errore e abbia annullato il decreto... stiamo verificando...
Avatar di scuro
scuro ha risposto alla discussione #7511 5 Anni 6 Mesi fa

Alfio Messina ha scritto: No, si tratta della 3^ aliquota del 1° e 2° corso AM


grazie alfio,per quanto riguarda il 3° invece quando si saprà qualcosa ?

SBLOCCO SALARIALE: MISSIONE COMPIUTA

SBLOCCO SALARIALE: MISSIONE COMPIUTA

 

Il Cocer Aeronautica, all’indomani degli avvenuti e solerti accrediti delle competenze nel mese di gennaio c.a., verifica con soddisfazione che l’azione intrapresa congiuntamente da Cocer…

Leggi tutto...: SBLOCCO SALARIALE: MISSIONE COMPIUTA


Discuti questo articolo nel forum (2 risposte).

Avatar di VECCHIATO
VECCHIATO ha risposto alla discussione #7501 5 Anni 6 Mesi fa
grandissimi ragazzi!!!!!
Avatar di golia
golia ha risposto alla discussione #7500 5 Anni 6 Mesi fa
come si dice nei nostri ambienti lavorativi un BRAVO ZULU per il lavoro svolto.

CASO MARÒ: CONVOCATO COCER INTERFORZE

Delegato Alfio Messina, preoccupano notizie dall'India su mancato permesso a Girone

Roma, 3 gen. (AdnKronos) - «Il Cocer Interforze si riunirà il prossimo 7 gennaio 2015 per discutere e intraprender…

Leggi tutto...: CASO MARÒ: CONVOCATO COCER INTERFORZE

Persomil certifica lo sblocco stipendiale ottenuto dal Cocer

Persomil certifica lo sblocco stipendiale ottenuto dal Cocer

Pubblichiamo la circolare emessa da Persomil in tema di sblocco stipendiale.

Adesso, anche i più scettici, dovranno ricredersi ed accettare il risultato ottenuto lo scorso settembre/ottobre dal Coce…

Leggi tutto...: Persomil certifica lo sblocco stipendiale ottenuto dal Cocer


Discuti questo articolo nel forum (3 risposte).

Avatar di Alfio Messina
Alfio Messina ha risposto alla discussione #7498 5 Anni 6 Mesi fa
Claudino, cosa c'è da spiegare? Per caso hai in busta paga "classi e scatti"? Credo di no, almeno che tu non sia un ufficiale per i quali invece queste voci sono previste e sono state bloccate anche per il 2015
Avatar di claudino
claudino ha risposto alla discussione #7497 5 Anni 6 Mesi fa
In particolare questo trafiletto......- conferma che gli anni 2011, 2012, 2013, 2014 e 2015 non sono utili ai fini della maturazione degli scatti e delle classi stipendiali;.....grazie
Avatar di claudino
claudino ha risposto alla discussione #7496 5 Anni 6 Mesi fa
Ciao alfio...per favore mi puoi spiegare la email ricevuta oggi riguardante le modalita dello sblocco?

Re.S.I.A: qualificati 21 Sergenti “Informatici”

Si è concluso, presso il Reparto Sistemi Informativi Automatizzati (Re.S.I.A.), il 25° corso per l'acquisizione della specialità informatica per sottufficiali a cui hanno partecipato 21 se…

Leggi tutto...: Re.S.I.A: qualificati 21 Sergenti “Informatici”