Per gestire al meglio la tua navigazione su questo sito, alcune informazioni verranno
temporaneamente memorizzate in piccoli file di testo chiamati cookie. 
È molto importante che tu sia informato e accetti la politica sulla privacy e sui cookie di questo sito Web.
Per ulteriori informazioni, leggi la nostra politica sulla privacy e sui cookie.

CHIUSE LE ADESIONI

IL RICORSO E' STATO DEPOSITATO AL TAR IL 29 APRILE 2009

 

 

Patrocinio: Studio Legale Schimmenti-Bonello

 

 

2 marzo 2016 - Comunicazione dello Studio Legale e modulo di opposizione al decreto di perenzione

26 novembre 2015Comunicazione dello Studio Legale 

21 novembre 2013 - Aggiornamento contenziosi. Leggi la lettera dello studio legale

22 febbraio 2012 - Aggiornamento (parere). Leggi la nota

29 giugno 2009 - Lo Studio Legale Schimmenti-Bonello ci comunica le modalità di partecipazione "tardiva" al ricorso per chi non aderì lo scorso anno. Leggi la nota

24 giugno 2009 - Lo Studio Legale Schimmenti-Bonello ci comunica il deposito al Tar del Lazio di tutti i ricorsi. Leggi la nota

19 maggio 2009 - Lo Studio Legale ci comunica i riferimenti dei primi ricorsi depositati al T.A.R. del Lazio. Leggi la nota

07 maggio 2009 - Il 29 aprile 2009 i ricorsi "958" sono stati depositati al TAR Lazio. Lo Studio legale ci ha fatto pervenire una nota informativa con cui ci comunica che la settimana prossima ventura verrà inviato l'elenco dei ricorrenti con i relativi numeri di ruolo che noi provvederemo a pubblicare sul sito. Leggi la nota

07 marzo 2009 - Presentato il ricorso per gli arruolati "958". Gli Avvocati, in una lettera, ci comunicano tutte le novità! Possibilità di adesione anche per i congedati e per chi, all'epoca, fu impossibilitato ad aderire. Leggi la lettera

11 novembre 2008 - Prosegue il lavoro del Collegio di Difesa composto dagli avvocati Benedetto Schimmenti, Luciana Dimaggio e Mario Bonello in merito alla stesura del ricorso da depositare in Tribunale. Il ricorso è già stato impostato in punto di fatto e di diritto. Il Collegio di Difesa, ci ha comunicato che è attualmente in atto un opera di "limatura" con riferimenti giurisprudenziali relativamente all'eccezione di incostituzionalità della norma e che sono in atto le operazioni di raggruppamento dei ricorrenti. Quest'ultima operazione ha richiesto più tempo del previsto atteso che fino alla settimana u.s. ancora perveniva documentazione mancante da parte di molti ricorrenti, sollecitati dal Collegio difensivo all'invio della precitata documentazione; ci è stato inoltre comunicato che i ricorsi, seppur frammentati, verranno depositati contestualmente per non creare disparità di tempi tra i ricorrenti aderenti. Noi riteniamo che, nell’interesse di tutti i partecipanti, in questa fase non è importante la velocità ma l’accuratezza dell’azione. Dopo oltre tredici anni dall’emanazione del d.lgs. 196/95 e con un "riordino delle carriere" calendarizzato alla Camera dei Deputati proprio in questi giorni, che prevede l'unificazione dei ruoli truppa e sergenti, l'iniziativa legale dovrà essere la più precisa possibile.
E' in via di definizione un incontro operativo tra il Collegio di Difesa ed una rappresentanza dello Staff di Sergenti.it di cui Vi daremo conto.

29 luglio 2008 - Il 12 luglio 2008, in un clima di cordiale collaborazione, si è svolto il previsto incontro tra Alfio Messina ed i legali del Collegio di difesa, Avv. Schimmenti, Avv. Bonello e D.ssa Dimaggio per fare un punto sulla situazione del predisponendo ricorso. Inizialmente si è preso atto della considerevole adesione all'iniziativa da parte di numeroso personale dell'Esercito, della Marina e dell'Aeronautica. Contestualmente si è riscontrata, per la maggior parte delle adesioni, la mancanza del foglio matricolare a corredo della documentazione. Tale situazione, sebbene preventivata, sta oltremodo rallentando le successive fasi dell'iniziativa. L'invito, per coloro che sono da oltre un mese in attesa di ricevere la copia del foglio matricolare, è quello di contattare gli Uffici che detengono l'originale per conoscere le eventuali cause ostative al rilascio. In alcuni casi riguardanti il personale dell'Aeronautica si è riscontrato che le istanze di rilascio di copia del foglio matricolare sono state inviate senza allegare la fotocopia del documento di riconoscimento. Questo problema, che ha inevitabilmente rallentato la procedura, è facilmente superabile prendendo contatti diretti con l'Ufficio predisposto e coordinando l'eventuale invio della fotocopia del documento di riconoscimento tramite fax o via e-mail. Come è noto, il ricorso riguarda numerose tipologie di "958" e pertanto, per la pratiche già complete di tutta la prevista documentazione, è stata avviata quella necessaria opera di accorpamento delle situazioni omologhe. Il 31 luglio 2008, come eccezionalmente stabilito, sarà la data di chiusura della raccolta delle adesioni. Chi pertanto sia interessato ad aderire è invitato ad affrettarsi. Per situazioni particolari e non preventivabili si invita a contattare telefonicamente o tramite e-mail direttamente lo Studio Legale o lo Staff di Sergenti.it per esporre le proprie motivazioni. A margine dell'incontro si è preso atto di alcune azioni di disturbo che la nostra iniziativa ha subito. In particolare il Collegio di difesa ha ritenuto necessario rispondere e smentire un articolo apparso sul GNDM. Il testo della predetta risposta è visionabile al seguente link: risposta GNDM. Il periodo estivo, destinato solitamente alle ferie, ha inevitabilmente rallentato anche le nostre attività fermo restando che continueremo ad aggiornarvi su questa iniziativa in tutte le fasi antecedenti e successive al suo deposito in Tribunale.

4 luglio 2008 - Il 30 giugno 2008 si è chiusa la prima fase dell'iniziativa legale finalizzata a portare all'attenzione della Magistratura la questione del personale arruolato con la legge 958/86. Ci sono tuttavia giunte richieste, da parte di alcuni potenziali ricorrenti impediti da concrete ragioni, di poter ancora aderire alla nostra iniziativa. Abbiamo interessato, pertanto, lo Studio Legale che non ha sollevato particolari obiezioni poiché la maggior parte della documentazione già in loro possesso è giunta priva della copia del foglio matricolare, fondamentale per il deposito del ricorso in Tribunale. Nell’attesa, dunque, che gli interessati facciano celermente pervenire la documentazione mancante, lo Studio Legale ha espresso il proprio nulla osta all’adesione al ricorso di ulteriori persone interessate entro, e non oltre, il mese di Luglio. Cogliamo l'occasione per annunciarvi che sabato 12 luglio 2008 si svolgerà a Palermo un incontro tra Alfio Messina e l'intero Collegio di Difesa composto dagli avvocati Benedetto Schimmenti, Luciana Dimaggio e Mario Bonello. L'esito di tale incontro sarà reso noto immediatamente dopo. Dato il numero elevato di adesioni, ci preme evidenziarvi tutto il nostro orgoglio nonché la nostra gratitudine con la conseguente assunzione di responsabilità nei confronti di chi ci ha dato fiducia!

15 giugno 2008 - Istituiamo questa pagina per comunicarvi i vari aggiornamenti in vista della chiusura della nostra iniziativa legale e, soprattutto, per la fase successiva al deposito del ricorso. Dopo i doverosi ringraziamenti agli amici che hanno aderito a questa necessaria azione, vi chiediamo un ultimo sforzo: abbiamo il "dovere" di avvisare i rimanenti amici che non hanno internet. Sarebbe sbagliato pensare di agire senza coinvolgerli non informandoli sull'iniziativa. E' sbagliato credere che, per questa iniziativa, "meno siamo meglio è" sperando così in una benevola reazione del Giudice in fase di risarcimento. Anzi è vero proprio il contrario! Un'azione massiccia e compatta avrebbe risvolti sicuramente maggiori e non solo di tipo giudiziario. L'esempio è dato dal fatto che In questi giorni, con grosso ritardo rispetto al 30 aprile 2008, data di chiusura della iniziativa sul riconoscimento del ritardo processuale per il premio di congedamento (Legge Pinto), ci giungono ancora richieste di adesione. La risposta che ci viene data è sempre la stessa: "MA IO NON NE SAPEVO NIENTE. SE L'AVESSI SAPUTO AVREI SUBITO ADERITO". Questo anche quando, colleghi a loro vicini, avevano invece aderito. Oltre l'e-mail, gli sms e i fax (utilizzati sinora) usiamo pure il tanto bistrattato telefono. Sarà anche l'occasione per salutare vecchi amici che non sentivamo da tempo! In questa occasione vogliamo fornire un ulteriore chiarimento sulla necessità della copia del "FOGLIO MATRICOLARE". Avevamo già parlato sul "ritardo" nel riuscire in tempi brevi a ricevere la copia dai competenti uffici che ne detengono l'originale. Oggi intendiamo fornire una serie di ulteriori chiarimenti legati al rilascio della copia del "FOGLIO MATRICOLARE":

  • il rilascio della copia può essere richiesto dal singolo interessato direttamente all'ufficio che ne detiene l'originale, anche senza passare dal proprio ufficio/segreteria. In tal caso, però, le spese di spedizione verranno messe a totale carico del richiedente che se lo vedrà recapitare presso il proprio domicilio. Ovviamente, chi si avvale di questa facoltà, dovrà insieme al modula di richiesta, allegare un documento di riconoscimento. Noi vi consigliamo però di richiederlo tramite "linea militare" ovvero inoltrando la vostra richiesta attraverso le vostre segreterie/uffici.

  • vi consigliamo di richiedere soltanto copia dei quadri A, B, C e D del suddetto documento al fine di accelerare i tempi di rilascio.

  • constatata la irreperibilità di marche da bollo da 0,26 Cent/€, vi precisiamo che potrete allegare anche una singola marca da bollo con il valore complessivo necessario al rilascio. In pratica, per il rilascio di n° 8 facciate potrete allegare una marca da bollo da € 1,04 (0,26 ogni due facciate quindi 0,26 x 4 = 1,04).

  • specificate sempre la motivazione della richiesta “tutela dei propri interessi legittimi” ed allegate, anche per richieste della documentazione tramite "linea gerarchica", copia del documento di riconoscimento.

Detto ciò, oggi concludiamo precisandovi che, a seguito delle tantissime richieste di chiarimento via e-mail (tutte ovviamente individuali e personali) non stiamo potendo rispondere nei tempi che ci eravamo prefissati. Tutti comunque riceverete risposta. Stesso dicasi per le telefonate al numero 392-1213494. Non sempre la linea è disponibile. Vi chiediamo di avere pazienza e ritentare, in caso di esito negativo, in un secondo momento. Vi ringraziamo per la pazienza ma cercate di comprenderci.

30 maggio 2008 - Nel pomeriggio del 30 maggio 2008 si è svolto a Catania un incontro tra Alfio Messina e gli Avvocati Benedetto Schimmenti e Luciana Dimaggio dello Studio Legale Associato che, insieme all'Avvocato Mario Bonello, rappresenteranno nelle sedi giudiziarie preposte, tutti quei soggetti che, arruolati con la legge 958/86, avranno aderito all'iniziativa legale intesa alla ricostruzione di carriera a seguito dell'entrata in vigore del D.Lgs. 196/95. L'occasione è stata propizia per fare un punto della situazione ad un mese dalla chiusura della prima fase dell'iniziativa. Dopo aver preso atto della rilevante adesione e dei numerosi contatti avviati si è deciso di pubblicare sul sito anche l'email ed il numero telefonico dello Studio Legale da utilizzarsi esclusivamente per tutte quelle richieste di chiarimento non contemplate già nelle varie pagine del sito internet www.sergenti.it. Ciò, a totale conferma della necessaria trasparenza nei contatti tra singolo ricorrente e Studio Legale. Successivamente si è deciso di affrontare e chiarire quei punti che maggiormente hanno generato dubbi o equivoci da parte dei potenziali ricorrenti, ovvero:

1. congedati prima del 31/8/1995;

2. difficoltà nel reperire in tempi brevi la copia del foglio matricolare;

3. impossibilità di fornire copia delle buste paga degli anni passati;

4. patto quota lite;

5. ricorso.

1. In primis si è voluta chiarire la posizione di coloro che, a vario titolo, furono posti in congedo prima del 31/8/1995. Allo stato il ricorso è in lavorazione per quei soggetti che erano in servizio al 31/08/1995. Per detti motivi, in questo momento, non potranno partecipare al predisponendo ricorso coloro che furono congedati prima di quella data attesa la diversa problematica giudiziaria sottesa. Per coloro che furono congedati prima del 31/8/1995 e successivamente rientrati in servizio quali vincitori dei concorsi per sergenti e vsp sono in fase di studio ulteriori azioni che sarà nostra cura divulgare tramite il sito. Questo al fine di verificare la possibilità per i soggetti più anziani e che comunque abbiano seguito lo stesso "iter" lavorativo di non vedere mortificate le proprie aspettative.

2. Per il rilascio in carta semplice della copia del foglio matricolare (necessaria per aderire all'iniziativa legale) sono stati segnalati lunghi tempi di attesa dovuti al rispetto della normativa relativa all'accesso agli atti amministrativi. Per quanto sopra si è deciso che, al fine di non modificare la data di chiusura delle adesioni fissata al 30 giugno 2008, sarà possibile inviare la copia del foglio matricolare in un secondo momento. Per tale motivo, coloro i quali si trovino nella predetta situazione, dovranno indicare nella scheda notizia l'impegno ad inviare la copia del foglio matricolare non appena in possesso. E' il caso di precisare che la copia dovrà essere richiesta in carta semplice (0,26 cent./€ ogni due facciate per diritti di foto riproduzione) e non in carta legalizzata (14,62 € ogni quattro facciate riprodotte), specificando come motivazione la “tutela dei propri interessi legittimi”. (Vedi fac-simile).

3. La contemporanea indisponibilità di buste paga e CUD relativi agli anni passati era stato già motivo di apposito chiarimento da parte dello Studio Legale. Ciò non toglie che in tantissimi ci hanno segnalato la loro impossibilità a fornire tale documentazione con il relativo dubbio se poter aderire o meno all'iniziativa. Ovviamente la risposta è si in quanto, trattandosi di situazioni per lo più assimilabili, per quei pochi soggetti sprovvisti sia di buste paga che di CUD si procederà ricavando la propria posizione dalle voci stipendiali degli altri ricorrenti.

4. Molte domande hanno riguardato il cosiddetto “patto quota-lite” ovvero la “convenzione” redatta dallo studio legale e che risulta parte integrante della documentazione da sottoscrivere per l'adesione al ricorso. Come è noto, un'azione giudiziaria può sortire tre risultati: la vincita, un accordo transattivo tra le parti e la perdita. Il raggiungimento di uno dei primi due punti costituisce, ovviamente, una “vittoria” che determinerà un compenso al collegio di difesa (rispettivamente il 20% del liquidato o 1000 Euro per ciascuno dei ricorrenti). In caso di perdita, dallo studio legale, ai ricorrenti non verrà richiesta nessuna somma. In tal caso l'adesione all'iniziativa sarà costata soltanto 160 Euro quale fondo spesa iniziale. Per quanto attiene l'indicazione "vitalizio", indicata nel patto, trattasi di formula di stile e generica atta ad indicare le voci ipotizzabili di liquidazioni. Ovviamente tale formula non è applicabile al nostro caso. L'adesione al patto quota lite è di conseguenza limitata alle sole liquidazioni "una tantum".

5. Preso atto delle numerose tipologie di “958”, verificata preventivamente la documentazione, i ricorrenti saranno raggruppati in fasce omogenee di appartenenza. In tale ottica è importante compilare correttamente la scheda notizie. Il ricorso si baserà su cinque punti fondanti, con particolare attenzione all'aspetto risarcitorio. Si invitano i visitatori alla lettura dello “stralcio” del parere legale già pubblicato sul sito internet. Lo staff di Sergenti.it e lo Studio Legale, in attesa della predisposizione del forum dedicato, curato direttamente dallo Studio Legale, rimangono a completa disposizione per ulteriori chiarimenti.

 

Chi è online

Abbiamo 389 visitatori e un utente online

Da facebook

Recenti dal Forum

PROMOZIONE AL GRADO DI SERG. MAGG. CAPO DELL'A.M.

E' stato finalmente pubblicato il decreto di promozione al grado superiore dei sergenti maggiori dell'A.M. compresi nella 3^ aliquota di avanzamento riferita al 31 dicembre 2012.

Una problematica rappresentata in tutti le sedi dai dei delegati Cocer AM Antonsergio Belfiori e Alfio Messina che con il loro interessamento hanno sempre richiesto che si velocizzassero le procedure di avanzamento ottenendo, per ultimo, che dei sottufficiali venissero inviati in supporto all'ufficio disciplina per accelerare i lavori.


Discuti questo articolo nel forum (6 risposte).

Avatar di scuro
scuro ha risposto alla discussione #7515 4 Anni 10 Mesi fa
infatti sul sito di persomil del decreto non c'è più traccia.
Avatar di Alfio Messina
Alfio Messina ha risposto alla discussione #7514 4 Anni 10 Mesi fa
sembra che Persomil abbia fatto un errore e abbia annullato il decreto... stiamo verificando...
Avatar di scuro
scuro ha risposto alla discussione #7511 4 Anni 10 Mesi fa

Alfio Messina ha scritto: No, si tratta della 3^ aliquota del 1° e 2° corso AM


grazie alfio,per quanto riguarda il 3° invece quando si saprà qualcosa ?

SBLOCCO SALARIALE: MISSIONE COMPIUTA

 

Il Cocer Aeronautica, all’indomani degli avvenuti e solerti accrediti delle competenze nel mese di gennaio c.a., verifica con soddisfazione che l’azione intrapresa congiuntamente da Cocer e Sindacati di polizia per lo sblocco del tetto salariale del personale del Comparto Difesa, Sicurezza e Soccorso Pubblico ha avuto compimento. 

Tale risultato è il frutto di un’azione di lunga durata e di ampio respiro intrapresa nel corso dell’anno 2014 in simbiosi con i Cocer delle altre FF.AA. e FF.PP. ad ordinamento militare e Sindacati di polizia e soccorso pubblico. 

Il punto di non ritorno di questa vertenza è da individuare nelle azioni intraprese nel mese di settembre 2014 culminate nell’incontro con il Governo, alla presenza del Presidente del Consiglio dei Ministri e dei ministri competenti il 7 ottobre u.s.. 

Un percorso accidentato, non privo di ostacoli e costellato da numerose prese di posizione che sostenevano posizioni minimali quasi che l’interesse del personale non fosse un completo sblocco salariale. Altri personaggi, di volta in volta individuabili in soggetti esterni e interni alla stessa Rappresentanza Militare ed a quella sindacale, hanno tentato invano operazioni demagogiche, opportunistiche e di impossibile realizzazione. 

I Cocer hanno superato ogni ostacolo e respinto a “mani nude ed a viso aperto” lusinghe e proposte irricevibili. 

Di positivo abbiamo trovato alcuni Capi di Forza Armata e Comandanti Generali che hanno lavorato per il buon esito della vicenda. Abbiamo altresì avuto dalla nostra parte tutte le forze politiche di maggioranza e opposizione senza distinzione alcuna, le forze sociali ed, in dirittura finale, il Governo nelle sue massime figure rappresentative, che hanno riconosciuto la fondatezza delle istanze sebbene non tutte siano state poi recepite integralmente. 

In tale azione il Cocer Aeronautica ha avuto un ruolo da protagonista ben al di là di ogni reale possibilità contemplata dalle desuete norme regolamentari di funzionamento dell’Organismo, dando forza alla necessità di una radicale riforma.  

Ciò è stato possibile per i singoli delegati della Rappresentanza Militare tutta, che ha operato in completa sinergia, soprattutto grazie alla condivisione ed al convinto supporto e sostegno di Voi tutti, donne e uomini dell’Aeronautica Militare che in questo momento ringraziamo con il cuore.  

Altre sfide ci attendono sempre con Voi alle spalle!

 

Roma, 22 Gennaio 2015 

IL COCER AERONAUTICA

 

 


Discuti questo articolo nel forum (2 risposte).

Avatar di VECCHIATO
VECCHIATO ha risposto alla discussione #7501 4 Anni 10 Mesi fa
grandissimi ragazzi!!!!!
Avatar di golia
golia ha risposto alla discussione #7500 4 Anni 10 Mesi fa
come si dice nei nostri ambienti lavorativi un BRAVO ZULU per il lavoro svolto.

CASO MARÒ: CONVOCATO COCER INTERFORZE

alt

Delegato Alfio Messina, preoccupano notizie dall'India su mancato permesso a Girone

Roma, 3 gen. (AdnKronos) - «Il Cocer Interforze si riunirà il prossimo 7 gennaio 2015 per discutere e intraprendere delle iniziative a supporto dei due fucilieri di Marina trattenuti in India anche alla luce dell'imminente scadenza del permesso speciale concesso a Latorre per motivi sanitari».

Ne dà notizia il delegato del Cocer Alfio Messina. «Latorre adesso è ricoverato a Milano e a lui vanno principalmente i miei auguri di pronta guarigione ma anche la notizia pubblicata sul quotidiano indiano 'The Economic Times' basata su fonti di un alto funzionario locale, che riferisce di come il vero motivo della mancata concessione a Girone di un permesso natalizio fosse quello di tenerlo 'ostaggiò a garanzia del ritorno di Latorre in India mi preoccupa parecchio», rileva Messina. (Mac/AdnKronos) 

 

DIFESA, MARO’: IL COCER INTERFORZE CONVOCATO D’URGENZA
 
(AGENPARL) – Roma, 03 gen – “Il Cocer Interforze si riunirà il prossimo 7 gennaio 2015 per discutere e intraprendere delle iniziative a supporto dei due fucilieri di Marina trattenuti in India anche alla luce dell’imminente scadenza del permesso speciale concesso a Latorre per motivi sanitari”.
“Latorre adesso è ricoverato a Milano e a lui vanno principalmente i miei auguri di pronta guarigione ma anche la notizia pubblicata sul quotidiano indiano «The Economic Times», basata su fonti di un alto funzionario locale, che riferisce di come il vero motivo della mancata concessione a Girone di un permesso natalizio fosse quello di tenerlo “ostaggio” a garanzia del ritorno di Latorre in India mi preoccupa parecchio”.

Lo dichiara Alfio Messina, delegato presso il COCER Interforze.

 

Marò, Cocer interforze: convocata riunione d'urgenza
 
Roma, 3 gen. (askanews) - Il Cocer, Consiglio centrale di rappresentanza, Interforze è stato convocato d'urgenza "per discutere e intraprendere delle iniziative a supporto dei due fucilieri di Marina trattenuti in India anche alla luce dell'imminente scadenza del permesso speciale concesso a Latorre per motivi sanitari": lo ha annunciato il delegato dell'organo di rappresentanza militare, Alfio Messina. Il Cocer Interforze si riunirà il prossimo 7 gennaio 2015.
"Latorre - ha sottolineato il delegato del Cocer - adesso è ricoverato a Milano e a lui vanno principalmente i miei auguri di pronta guarigione, ma anche la notizia pubblicata sul quotidiano indiano 'The Economic Times', basata su fonti di un alto funzionario locale, che riferisce di come il vero motivo della mancata concessione a Girone di un permesso natalizio fosse quello di tenerlo 'ostaggio' a garanzia del ritorno di Latorre in India, mi preoccupa parecchio".

Persomil certifica lo sblocco stipendiale ottenuto dal Cocer

Pubblichiamo la circolare emessa da Persomil in tema di sblocco stipendiale.

Adesso, anche i più scettici, dovranno ricredersi ed accettare il risultato ottenuto lo scorso settembre/ottobre dal Cocer congiuntamente ai sindacati di Polizia.

Fatti e non parole che consentiranno ai colleghi di ricevere da gennaio i propri soldi!

Alfio Messina e Antonsergio Belfiori

 

SCARICA IL PDF

altalt

 


Discuti questo articolo nel forum (3 risposte).

Avatar di Alfio Messina
Alfio Messina ha risposto alla discussione #7498 4 Anni 10 Mesi fa
Claudino, cosa c'è da spiegare? Per caso hai in busta paga "classi e scatti"? Credo di no, almeno che tu non sia un ufficiale per i quali invece queste voci sono previste e sono state bloccate anche per il 2015
Avatar di claudino
claudino ha risposto alla discussione #7497 4 Anni 10 Mesi fa
In particolare questo trafiletto......- conferma che gli anni 2011, 2012, 2013, 2014 e 2015 non sono utili ai fini della maturazione degli scatti e delle classi stipendiali;.....grazie
Avatar di claudino
claudino ha risposto alla discussione #7496 4 Anni 10 Mesi fa
Ciao alfio...per favore mi puoi spiegare la email ricevuta oggi riguardante le modalita dello sblocco?

Re.S.I.A: qualificati 21 Sergenti “Informatici”

alt

Si è concluso, presso il Reparto Sistemi Informativi Automatizzati (Re.S.I.A.), il 25° corso per l'acquisizione della specialità informatica per sottufficiali a cui hanno partecipato 21 sergenti del corso Minerva provenienti dalla Scuola Specialisti di Caserta. Il corso, iniziato lo scorso 28 ottobre, ha avuto una durata di sei settimane.

I frequentatori hanno ricevuto nozioni di base dell'informatica, linguaggi di programmazione e database, reti, sistemi operativi e cenni di cyber defense.

Durante la cerimonia di consegna degli attestati, il Colonnello Costantino Russo, Comandante del Re.S.I.A., ha espresso il suo più vivo compiacimento per i risultati ottenuti e l'impegno dimostrato, sottolineando l'importanza dell'ICT (Information Communication Technology) per l'Aeronautica Militare. Il Comandante ha poi aggiunto che questo corso è soltanto l'inizio di un percorso formativo che proseguirà al rientro nei Reparti di appartenenza.

Il Re.S.I.A., dal 2006 ad oggi, ha contribuito alla formazione di circa 350 militari appartenenti ai Sottufficiali e alla Truppa della Forza Armata nel settore ICT, grazie al costante contributo di personale docente, interno al Reparto.

 

fonte: http://www.aeronautica.difesa.it/News/Pagine/20141216_Qualificati-21-Sergenti-Informatici-Minerva.aspx