Per gestire al meglio la tua navigazione su questo sito, alcune informazioni verranno temporaneamente memorizzate in piccoli file di testo chiamati cookie. È molto importante che tu sia informato e accetti la politica sulla privacy e sui cookie di questo sito Web. Per ulteriori informazioni, leggi la nostra politica sulla privacy e sui cookie.

Articoli

Articoli

RICORSO PREVIDENZA COMPLEMENTARE PER I MILITARI: IN SCADENZA I TERMINI DI PRESENTAZIONE

Prosegue la raccolta di adesioni al ricorso sulla Previdenza Complementare promosso dal SIAM, il Sindacato dell'Aeronautica Militare.

Ricordiamo che tale iniziativa è promossa nella convinzione di fornire un supporto reale ai nostri iscritti e nel loro esclusivo interesse.
 
Una proposta seria, onesta e trasparente. Senza inseguire le corse al ribasso dei prezzi proposte da altri, che però presenteranno il trucco a fine giudizio ai malcapitati sottoscrittori.
 
Inoltre a maggior garanzia dei ricorrenti, il SIAM mette a disposizione un referente unico che sia da interfaccia con lo studio legale che patrocinerà l’azione legale, in modo da garantire sempre e comunque la migliore assistenza a tutti i partecipanti nel corso di tutto l’iter procedurale, garantendo in questo modo informazioni puntuali e chiare circa lo status della propria causa.
 
C’è tempo fino al 31 marzo per aderire al costo 80 euro, una quota omnicomprensiva riservata esclusivamente agli iscritti, per la quale nulla sarà dovuto in futuro a prescindere dall’esito della vertenza. 
 
Basta scrivere al seguente indirizzo per chiedere informazioni e/o aderire al ricorso:
 
 
Il SIAM SEMPRE AL FIANCO DEL PERSONALE!

Iscriviti al SIAM clicca qui

 

 

 

 

Gli ultimi saranno gli ultimi

Che vi piaccia o no, in una società dove il superumano vince sempre, può capitare nella vita di ognuno di noi, di essere gli ultimi in tante cose; della classe, della fila, a sapere e perfino gli ultimi a capire, come in questo caso. In un contesto certamente più vasto, ma decisamente limitato perché dovrebbe mantenere le medesime dinamiche in ogni realtà che vi si associa, ad esempio e non a caso le FF.AA. in genere, riuscire a capire come si possa diventare i reietti, gli ultimi appunto, è l’ennesima prova di forza che caratterizza la carriera dei Sottufficiali dell’A.M. arruolati con la Legge 24 dicembre 1986 n. 958.

Differente trattamento, differenti tempistiche, distinzioni a limite del più antiquato ostracismo per di più discriminatorio rispetto agli altri colleghi di F.A e nella fattispecie dell’Esercito e della Marina, almeno in questa occasione, degni invece di tutte le dovute attenzioni.

Gli ultimi degli ultimi, ad una distanza quasi siderale dagli altri, tanto che a qualcuno di costoro, in preda al più totale sbigottimento è sorto spontaneo il dubbio che queste differenze potrebbero rappresentare un valore; l’unicità perfettamente in sintonia con chissà quale celato significato di inaccessibile profondità. Talmente ultimi ad arrivare (prima o poi e per grazia ricevuta), da sembrare i primi perché non c’è più nessuno in gara già da molto, molto tempo! Ci dispiace, non siamo così romantici, crediamo invece che questa condizione di assoluta confusione e disparità, sia l’ovvio risultato della più totale disattenzione e disorganizzazione. Da una parte di chi avrebbe dovuto rispettare le tempistiche di stesura della documentazione caratteristica ed invio dei libretti, come accade del resto ad ogni altro avanzamento conosciuto, dall’altra di chi avrebbe invece dovuto supervisionare e concludere il lavoro dell’iter nei tempi opportuni, fin troppo conosciuti e/o stimati.

I Marescialli di 3^ classe dell’Aeronautica Militare arruolati con la legge 958, che in questi giorni avrebbero dovuto ricevere l’avanzamento al grado successivo (con decorrenza gennaio 2020), in egual misura ai loro equiparati della Marina e dell’Esercito, sono a tutt’oggi in attesa di notizie concrete delle loro miserabili sorti.

Ci auguriamo che al più presto questa assoluta condizione di insofferenza da parte del personale coinvolto, si dissolva come una bolla di sapone, ma le domande e i dubbi che prepotentemente si sollevano da quest’ultima esperienza, nondimeno dovrebbero concedere all’amministrazione che tutto vede e che tutto sa, quali provvedimenti adottare affinché tutto ciò non possa più ripetersi in futuro.

A tutti i nostri colleghi M3 che in silenzio attendono una risposta, esprimiamo il nostro migliore e sincero augurio per un tempestivo avanzamento oltremodo meritato, rimandando a tempi migliori e forse più maturi, il concetto di fratellanza e di spirito di corpo dove gli “ultimi” dovrebbero essere tutelati come tutti gli altri. Ad maiora.

Di questo increscioso accadimento metteremo a conoscenza il Sindacato Aeronautica Militare (SIAM) affinché possa valutare azioni di tutela nei confronti dei propri iscritti.

 

Lo Staff

 

 

CGIL, CISL E UIL SOSTENGONO PROTESTA SINDACATO MILITARI DEL 7 OTTOBRE

SINDACATI: CGIL, CISL E UIL SOSTENGONO PROTESTA SINDACATO MILITARI DEL 7 OTTOBRE =
Roma, 2 ott. (Adnkronos) - ''Condividiamo e sosteniamo la protesta dei sindacati dei militari. La proposta di legge Corda rappresenta un vero e proprio passo indietro, anche rispetto alla sentenza 120/2018 della Corte Costituzionale che ha sancito la libertà di associazione sindacale di questa categoria. Sentenza di fatto ignorata dalle varie Amministrazioni, prima tra tutte il Ministero della Difesa, che ha riconosciuto le sigle già costituite ma le esclude dalle convocazioni continuando a relazionarsi con i vecchi Cocer''. Così Cgil, Cisl e Uil nazionali in merito alla mobilitazione del prossimo 7 ottobre dei sindacati dei militari, che manifesteranno davanti a Montecitorio.
''Il testo di legge, infatti, rende di fatto inesistente l'esercizio dell'attività sindacale - spiegano - in quanto le materie affidate alla contrattazione fra le Amministrazioni e i sindacati militari escludono gli aspetti ordinari della vita lavorativa in tempo di pace.
Inoltre, indica che di fronte a qualsiasi contenzioso sindacale si debba ricorrere al Tar e non, come è normale che sia, al giudice del lavoro''.(segue)
(Tes/Adnkronos)

 

 

 

SINDACATO: CGIL, CISL E UIL SOSTENGONO SINDACATO PROTESTA MILITARI DEL 7 OTTOBRE(2) =
(Adnkronos) - Per i sindacati ''i motivi di tanta resistenza al cambiamento sono soprattutto di natura culturale, dato che abbiamo categorie delle forze dell'ordine sindacalizzate come la Polizia di Stato e la Polizia Penitenziaria, modelli da prendere a riferimento per una moderna ed efficace legge di riforma''.
''È come se la sentenza della Corte, invece di innescare nella politica il desiderio di recuperare il tempo perduto e farsi perdonare la lunga negazione di un diritto costituzionale - concludono Cgil, Cisl e Uil - avesse rimesso in moto la tenace ostilità al rinnovamento del mondo militare. Fanno dunque bene i sindacati militari a protestare, e noi li sosterremo''.
(Tes/Adnkronos)

 

Legge Pinto sul ricorso "958" - Ultima chiamata

Riceviamo e pubblichiamo la lettera pervenuta dallo Studio Legale Schimmenti / Bonello relativa all'esito del ricorso "958" e alla possibilità di presentare richiesta di risarcimento per il ritardo processuale ai sensi della c.d. legge "Pinto" come già comunicato, sempre su questo sito, lo scorso dicembre 2019 (ovviamente chi ha già inviato tale documentazione negli scorsi mesi NON dovrà inviarla nuovamente).

Chiunque abbia partecipato ai ricorsi al TAR del 2009, infatti, potrà inviare i due moduli allegati, insieme alle fotocopie del documento di riconoscimento e del codice fiscale, allo Studio Legale in parola preferibilmente tramite raccomandata A/R entro e non oltre il 15 settembre 2020.

Per eventuali informazioni, oltre a contattare lo Studio Legale, potrete inviare una email all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (specificando nome, cognome e Forza Armata) o contattare direttamente Alfio Messina (per i ricorrenti Aeronautica) e Gennaro Galantuomo (per i ricorrenti Esercito).

Lo Staff

  

 

LETTERA DELLO STUDIO LEGALE

- Clicca per scaricare la lettera

 

MODULI

Convenzione (tieni premuto per il download da smartphone)

Procura (tieni premuto per il download da smartphone)

 

 

 

COMMISSIONE DIFESA. TESTO LEGGE SINDACATI MILITARI PASTICCIATO E INADEGUATO

La proposta di legge sul sindacato dei militari licenziata dalla IV Commissione Difesa presenta purtroppo molti aspetti negativi e, francamente, le dichiarazioni esultanti ed autocelebrative di alcuni esponenti politici della stessa Commissione appaiono del tutto fuori luogo. Il testo, infatti, non ha tenuto conto di tante nostre indicazioni di buon senso come, ad esempio, quella relativa alla competenza del giudice del lavoro in caso di contenzioso sindacale o come quella relativa all’individuazione delle materie oggetto del confronto di concertazione, tanto che restano esclusi aspetti importanti per la condizione lavorativa degli operatori delle forze armate, a partire dall’orario di lavoro. Così si rende la libertà sindacale priva di sostanza e si limita la possibilità di aprire un vero processo democratico per l’efficienza delle nostre forze armate e di polizia e nell’interesse del Paese. Auspichiamo che l’aula abbia la forza e la lungimiranza di migliorare quel testo. Noi continueremo a operare affinché si realizzi una riforma coerente con quanto indicato dalla sentenza della Corte Costituzionale. Sarebbe bene non dimenticare che quella sentenza rappresenta la vera pietra miliare che dopo settanta anni ha riconosciuto diritti sindacali fino ad ora negati dal legislatore e che quel risultato è nato in virtù di un ricorso voluto e sostenuto dalle associazioni militari. Se la politica non riesce ad interpretare le esigenze del personale militare, lo chiederemo ai cittadini in uniforme e non.

 

 

 

fonte: https://www.sindacatoam.it/2020/05/28/commissione-difesa-testo-legge-sindacati-militari-pasticciato-e-inadeguato/

Ricostruzione della carriera, la lettera dello studio legale

Riceviamo e pubblichiamo la lettera dello studio legale che ha seguito per noi la causa per la ricostruzione di carriera del personale arruolato con la legge n. 958/86.

Seguiranno ulteriori aggiornamenti.

Lo Staff di Sergenti.it

 

Decreto Immissione in ruolo 958

  Con questa frase :"Per i motivi indicati in premessa, il personale militare dichiarato vincitore del concorso interno straordinario, per titoli ed esami, per il reclutamento dei Marescialli  .... EI - MM- CP-AM ... con riserva della verifica dei requisiti di partecipazione al concorso stesso è nominato Maresciallo..." è stato pubblicato il decreto immissione in ruolo per i 958 .

Auguri ai nuovi Marescialli ...

Gli Alpini del 9° Reggimento giurano fedeltà alla Patria

Cerimonia di giuramento dei Sergenti e dei Volontari in Servizio Permanente, recentemente assegnati al 9° Reggimento Alpini della Brigata “Taurinense”.

Si è svolta presso la Caserma “Giuseppe Pasquali”, la cerimonia di giuramento dei Sergenti e dei Volontari in Servizio Permanente recentemente assegnati al 9° Reggimento Alpini della Brigata Alpina “Taurinense”.

La cerimonia, svoltasi alla presenza della Bandiera di Guerra, del Comandante di Reggimento Colonnello Paolo Sandri e di numerosi familiari dei giuranti, ha avuto come padrino d’ eccezione Emilio Polsinelli, decorato di Medaglia di Bronzo al Valor Militare durante il suo servizio nell’Arma dei Carabinieri e padre del Maresciallo Luca Polsinelli, Sottufficiale del Nono, Caduto nel 2006 in Afghanistan nell’adempimento del proprio dovere.

Alla cerimonia, ha voluto idealmente presenziare anche il Sergente Andrea Adorno, Medaglia d’Oro al Valore Militare, che ha voluto inviare un messaggio ai presenti, in collegamento da Verona. Il giuramento militare è l’atto solenne con il quale gli appartenenti alle Forze Armate confermano i loro doveri e la loro fedeltà alle istituzioni. Valori sottolineati dalle parole del Sergente Adorno, un uomo e un soldato che per i tanti colleghi è rimasto sempre un esempio.

Nella stessa occasione sono stati consegnati i cappelli alpini ai giovani Volontari in Ferma Prefissata affluiti al Reparto nelle ultime settimane.

 

 

 

fonte: https://www.ilcapoluogo.it/2019/12/18/gli-alpini-del-9-reggimento-giurano-fedelta-alla-patria/

 

 

Insultò il maggiore Karim: condannato per razzismo sergente degli alpini. È la prima volta

Il sergente lo detestava e faceva poco per mascherarlo: «Sto marocchino di m...», «pezzo di m... sto meschino», «non è degno di stare nell’esercito italiano». E avanti così con sfumature varie. Parlava del maggiore Karim Akalay Bensellam, suo superiore, primo e unico ufficiale italiano degli alpini di origini maghrebine.

Le frasi
Per queste frasi, pronunciate secondo l’accusa alla presenza di altri militari in varie occasioni, il sergente Carmelo Lo Manto è stato condannato ieri dal Tribunale militare di Verona a un anno e sei mesi. Si è chiuso così il processo che ha visto il sergente imputato di un reato che mai contestato prima in Italia dai giudici con le stellette: razzismo. Più precisamente: «Diffamazione militare continuata pluriaggravata dalla discriminazione etnica». Condanna pesante, soprattutto se si considera che il pm aveva chiesto una pena decisamente più bassa, quettro mesi.

L’avvocato: «Sono incredulo»
I giudici sono dunque andati oltre, sorprendendo lo stesso legale di Bensellam, Massimiliano Strampelli: «Sono incredulo di fronte all’inusuale durezza della condanna. Si tratta di una pena altissima per un tribunale militare». Stupore naturalmente anche da parte della difesa del sergente: «La definirei incredibile, con 14 testimoni a favore che smentivano il maggiore e che non sono mai stati sentiti a processo. Chiaramente faremo appello».

I testimoni
Va detto che diversi altri testimoni, commilitoni, hanno deposto contro il sergente. È il caso dell’alpina Elena Andreola: «Durante l’azabandiera era consuetudine sentire il sergente insultarlo». E quello della sua collega di caserma Sara Barcaro: «Il sergente non si curava del fatto che molti ascoltavano». Nell’ultima udienza, quella di ieri, è stato sentito il caporal maggiore Luca Servili, testimone arrivato in piena zona cesarini e asso insperato dell’accusa. Servili ha parlato di omertà e di aver sentito parlar male del maggiore decine di volte. «Diceva che gliel’avrebbe fatta pagare».

Quelle zuffe
Fra i due non correva buon sangue. Anche Bensellam era finito sotto processo con l’accusa di aver aggredito il sergente. Il procedimento si era chiuso con un proscioglimento per «particolare tenuità del fatto».
La condanna di oggi è per il maggiore una battaglia vinta. Ma la guerra, ha deciso il sergente, non è finita.

 

Andrea Pasqualetto

 

 

 

fonte: https://www.corriere.it/cronache/19_dicembre_16/marocchino-m-maggiore-karim-condannato-razzismo-sergente-alpini-aab02a3a-202f-11ea-befc-9fef46ed0b20.shtml?refresh_ce-cp

Ricostruzione di carriera dei 958: il 13 dicembre udienza al TAR

Riceviamo e pubblichiamo la seguente lettera pervenuta dallo Studio Legale Associato che sta seguendo il nostro contenzioso sulla ricostruzione di carriera degli arruolati con la legge n. 958/86.


Discuti questo articolo nel forum (5 risposte).

Avatar di Phoenix
Phoenix ha risposto alla discussione #8529 11 Mesi 3 Settimane fa
E' prevista proposizione appello oppure solo Legge Pinto? 
Avatar di ANTONIO
ANTONIO ha risposto alla discussione #8527 1 Anno 3 Mesi fa
confermo che anche io ho visto sul sito del tar.
Avatar di Maurizio
Maurizio ha risposto alla discussione #8526 1 Anno 3 Mesi fa
E' stato dichiarato inammissibile. Che si fa adesso?

Sottocategorie

Elezioni
Conteggio articoli:
6
Leggi e documenti
Conteggio articoli:
4
I caduti
Conteggio articoli:
11
Curiosita storia
Conteggio articoli:
12
Approfondimenti
Conteggio articoli:
754
News e extra
Conteggio articoli:
4
Contenzioso
Conteggio articoli:
4

Chi è online

Abbiamo 87 visitatori e nessun utente online

Da facebook

Recenti dal Forum

PROMOZIONE AL GRADO DI SERG. MAGG. CAPO DELL'A.M.

PROMOZIONE AL GRADO DI SERG. MAGG. CAPO DELL'A.M.

E' stato finalmente pubblicato il decreto di promozione al grado superiore dei sergenti maggiori dell'A.M. compresi nella 3^ aliquota di avanzamento riferita al 31 dicembre 2012.

Una probl…

Leggi tutto...: PROMOZIONE AL GRADO DI SERG. MAGG. CAPO DELL'A.M.


Discuti questo articolo nel forum (6 risposte).

Avatar di scuro
scuro ha risposto alla discussione #7515 6 Anni 2 Mesi fa
infatti sul sito di persomil del decreto non c'è più traccia.
Avatar di Alfio Messina
Alfio Messina ha risposto alla discussione #7514 6 Anni 2 Mesi fa
sembra che Persomil abbia fatto un errore e abbia annullato il decreto... stiamo verificando...
Avatar di scuro
scuro ha risposto alla discussione #7511 6 Anni 2 Mesi fa

Alfio Messina ha scritto: No, si tratta della 3^ aliquota del 1° e 2° corso AM


grazie alfio,per quanto riguarda il 3° invece quando si saprà qualcosa ?

SBLOCCO SALARIALE: MISSIONE COMPIUTA

SBLOCCO SALARIALE: MISSIONE COMPIUTA

 

Il Cocer Aeronautica, all’indomani degli avvenuti e solerti accrediti delle competenze nel mese di gennaio c.a., verifica con soddisfazione che l’azione intrapresa congiuntamente da Cocer…

Leggi tutto...: SBLOCCO SALARIALE: MISSIONE COMPIUTA


Discuti questo articolo nel forum (2 risposte).

Avatar di VECCHIATO
VECCHIATO ha risposto alla discussione #7501 6 Anni 2 Mesi fa
grandissimi ragazzi!!!!!
Avatar di golia
golia ha risposto alla discussione #7500 6 Anni 2 Mesi fa
come si dice nei nostri ambienti lavorativi un BRAVO ZULU per il lavoro svolto.

CASO MARÒ: CONVOCATO COCER INTERFORZE

Delegato Alfio Messina, preoccupano notizie dall'India su mancato permesso a Girone

Roma, 3 gen. (AdnKronos) - «Il Cocer Interforze si riunirà il prossimo 7 gennaio 2015 per discutere e intraprender…

Leggi tutto...: CASO MARÒ: CONVOCATO COCER INTERFORZE

Persomil certifica lo sblocco stipendiale ottenuto dal Cocer

Persomil certifica lo sblocco stipendiale ottenuto dal Cocer

Pubblichiamo la circolare emessa da Persomil in tema di sblocco stipendiale.

Adesso, anche i più scettici, dovranno ricredersi ed accettare il risultato ottenuto lo scorso settembre/ottobre dal Coce…

Leggi tutto...: Persomil certifica lo sblocco stipendiale ottenuto dal Cocer


Discuti questo articolo nel forum (3 risposte).

Avatar di Alfio Messina
Alfio Messina ha risposto alla discussione #7498 6 Anni 2 Mesi fa
Claudino, cosa c'è da spiegare? Per caso hai in busta paga "classi e scatti"? Credo di no, almeno che tu non sia un ufficiale per i quali invece queste voci sono previste e sono state bloccate anche per il 2015
Avatar di claudino
claudino ha risposto alla discussione #7497 6 Anni 2 Mesi fa
In particolare questo trafiletto......- conferma che gli anni 2011, 2012, 2013, 2014 e 2015 non sono utili ai fini della maturazione degli scatti e delle classi stipendiali;.....grazie
Avatar di claudino
claudino ha risposto alla discussione #7496 6 Anni 2 Mesi fa
Ciao alfio...per favore mi puoi spiegare la email ricevuta oggi riguardante le modalita dello sblocco?

Re.S.I.A: qualificati 21 Sergenti “Informatici”

Si è concluso, presso il Reparto Sistemi Informativi Automatizzati (Re.S.I.A.), il 25° corso per l'acquisizione della specialità informatica per sottufficiali a cui hanno partecipato 21 se…

Leggi tutto...: Re.S.I.A: qualificati 21 Sergenti “Informatici”