Per gestire al meglio la tua navigazione su questo sito, alcune informazioni verranno temporaneamente memorizzate in piccoli file di testo chiamati cookie. È molto importante che tu sia informato e accetti la politica sulla privacy e sui cookie di questo sito Web. Per ulteriori informazioni, leggi la nostra politica sulla privacy e sui cookie.

permessi allattamento

Di più
10 Anni 11 Mesi fa #2513 da pierre
permessi allattamento è stato creato da pierre
Salve a tutti. vorrei gentilemte cheidere se qualcuno e a conoscenza della lettera emanata da Persomil Prot. M_D GMIL II 6 1 0227643 datata 29 aprile 2010 inerente un quesito sull'applicazione degli artt 39 e 40 del D.L.26 marzo 2001, ed in particolare siccome non c'è chiarezza sul diritto al padre lavoratore di usufruire dei permessi allattamento nel caso in cui la moglie sia casalinga e questi benefici gia sono stati usufruiti dal militare in questione, adesso le ore prese per l'allattamento dovranno essere restituite?premetto che l'amm.Difesa ha concesso per iscritto tale beneficio al militare, ora l'A.D. puo recriminare le ore concesse?
Se qualcuno sa come comportarsi vi prego di darmi notizia, ve ne sarei infinitamente riconoscente.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Giuseppe
  • Avatar di Giuseppe
  • Visitatori
  • Visitatori
10 Anni 11 Mesi fa #2521 da Giuseppe
Risposta da Giuseppe al topic Re:permessi allattamento
Pur non essendo competente in materia ho provato ad aiutarti ti consiglio di leggere questo link :

www.vitadidonna.it/lavoro_00003c.html

:P

troverai la risposta al tuo dubbio ovvero:

ho letto il D.L. nr 151 dice chiaramente che spettano anche nel caso in cui la mamma e' casalinga !

IL DL e' chiaro non lascia spazio a nessuna libera interpretazione!
Relativamente alla lettera non sò nulla !!

e poi scusa.... invece di chiedere così non e' meglio farti dare la lettera e confrontarla con il dl 151 ? ?

Il Principio della burocrazia dice:

Ad ogni quesito si risponde con altrettanto quesito :blink:

Dura lex Sed Lex

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
10 Anni 11 Mesi fa #2563 da pierre
Risposta da pierre al topic Re:permessi allattamento
grazie giuseppe, ho notato per che l'articolo che mi riguarda è il seguente:
Art. 40.Riposi giornalieri del padre(legge 9 dicembre 1977, n. 903, art. 6-ter)
1. I periodi di riposo di cui all'articolo 39 sono riconosciuti al padre lavoratore:a) nel caso in cui i figli siano affidati al solo padre;b) in alternativa alla madre lavoratrice dipendente che non se ne avvalga;c) nel caso in cui la madre non sia lavoratrice dipendente;d) in caso di morte o di grave infermita' della madre.


ma al comma C non viene intesa la casalinga e per questo Persomil ha escluso questa casistica, come potrei comportarmi visto che da una settimana mi sono stati bloccati i permessi?tra l'altro vorrebbero anche farmi recuperare le ore gia fruite, è giusto secondo te?

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Giuseppe
  • Avatar di Giuseppe
  • Visitatori
  • Visitatori
10 Anni 11 Mesi fa #2564 da Giuseppe
Risposta da Giuseppe al topic Re:permessi allattamento
Sicuramente non e' giusto !! il punto c dice non lavoratrice e secondo me non bisogna essere scienziati per capire che la casalinga non e' lavoratrice in quanto la stessa dovrebbe avere gli stessi diritti di qualunque mamma lavoratrice !
Io ti consiglio :
1)
Scrivi al Cocer esercito e cocer interforze a titolo personale in quanto essendoci gia' una circolare di persomil la stessa puo' essere modificata solo con parziale modifica o una integrazione dallo stesso persomil!
2)
Sarebbe anche opportuno che tua moglie se lesa nei diritti di casalinga, scrivesse al punto di contatto del sito dove ho linkato... e scrivesse anche all'associazione casalinghe ! per farsi sentire ed aiutare !
3)
Se hai conoscenze in politica fai fare un'interrogazione parlamentare al ministro della Difesa !
4)
scrivi tu stesso a tutti i politici meglio se donna !

www.pariopportunita.gov.it/

Se hai la forza e ne vale la pena ed e' come dici tu ! quanto sopra sarebbero le strade piu' opportune da intranprendere !

Personalmente e lo ripeto ancora quella famosa lettera io non l'ho vista !!
Piu' di questo non posso dirti !! e/o fare !

I problemi sono tanti e bisogna iniziare da quelli piu' importati !!

Un detto famoso dice:
Aiutati che Dio ti Aiuta brutto a scriverlo e dirlo ma e' il piu' efficace con me' ha funzionato sempre !
ciaoo

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
10 Anni 11 Mesi fa #2661 da vincenzo
Risposta da vincenzo al topic Re:permessi allattamento
Scusatemi ma perchè persomil non si è aggiornato??
La sesta sezione del Consiglio di Stato, infatti, con la decisione n. 4293 del 9 settembre 2008, ha riconosciuto di recente al padre lavoratore con moglie casalinga il diritto a godere dei riposi giornalieri. L'organo costituzionale è giunto a questa conclusione considerando due aspetti: il fatto che numerosi settori dell'ordinamento considerano la figura della casalinga come lavoratrice (si veda Corte di cassazione, sez. III, n. 20324 del 20 ottobre 2005) e poi la finalità della norma stessa.
Quest'ultima, infatti, è nata per dare sostegno alla famiglia e alla maternità così come previsto dall'art. 31 della Costituzione e, quindi, volta a garantire innanzitutto la cura del neonato anche quando la madre (anche se non lavoratrice dipendente o autonoma) è impegnata in attività che possono distoglierla quali anche la cura quotidiana della casa e della famiglia.
Possiamo impostare un ricorso o no?

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
10 Anni 11 Mesi fa #2664 da pierre
Risposta da pierre al topic Re:permessi allattamento
caro collegsuccessivamente alla decisione della sestasezione del consiglio di stato , è stata interpellata la 1 sezione del medesimo consiglio che col parere n. 2732 del 22 ott 2009 si è espresso in modo opposto alla decisione della 6 sezione, pertanto Persomil non trovando chiarezza nelle norme ha deciso di non concedere tale beneficio a chi ha moglie casalinga, purtroppo non è giusto e paghiamo noi i ritardi dell burocrazia italiana.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
10 Anni 11 Mesi fa #2666 da vincenzo
Risposta da vincenzo al topic Re:permessi allattamento
Caro collega,
mi scrivi cosa dice questa circolare visto che in rete è inesistente.
Grazie

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
10 Anni 11 Mesi fa #2672 da pierre
Risposta da pierre al topic Re:permessi allattamento
la lettera è di Persomil ed indirizzata a SME e per conoscenza sma, smm, e comando carabinieri, è datata 29 aprile e diche che siccome non c'è mai stata una decisione a corti riunite e tra l'altro la Cassazione, che è l'organo superiore al consiglio di stato, non si è espressa ancora in merito al beneficio per chi ha moglie casalinga, quindi Persomil non ritiene opportuno estendere tale beneficio ai militari che hanno moglie casalinga, bisognerebbe far cambiare la norma alla fonte. purtroppo è una discriminazione di trattamento per noi........

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
10 Anni 11 Mesi fa #2673 da vincenzo
Risposta da vincenzo al topic Re:permessi allattamento
Questa è una circolare del Ministero del Lavoro del 16 novembre 2009:

MINISTERO DEL LAVORO DELLA SALUTE
E DELLE POLITICHE SOCIALI
Direzione Generale della Tutela delle Condizioni di Lavoro
Direzione Generale per l’Attività Ispettiva
Prot. N. 15/V/0019605/14.01.05.02 del 16/11/2009
Alle
All’
All’
All’
Al
Alla
e p.c.
All’
All’
Alla
Alla
Direzioni regionali e provinciali del
lavoro
INPS
Direzione Centrale Vigilanza sulle
Entrate ed Economia Sommersa
INAIL
Direzione Centrale Rischi
ENPALS
Direzione Generale - Servizio
Contributi e Vigilanza
Comando Carabinieri per la tutela del
lavoro[/i][/b]Consigliera Nazionale di Parità
LORO SEDI
Ispettorato regionale del lavoro di
Palermo
Ispettorato regionale del lavoro di
Catania
Provincia autonoma di Trento
Provincia autonoma di Bolzano
Oggetto: art. 40, lettera c) del D.Lgs. n. 151/2001 – riposi giornalieri
del padre.
Con lettera circolare B/2009, emanata, a firma congiunta, dalla D.G.
della Tutela delle Condizioni di Lavoro e dalla D.G. per l’Attività Ispettiva,
GL
questo Ministero ha chiarito, a seguito della sentenza del Consiglio di Stato n.
4293 del 9 settembre 2008, che l’ipotesi contemplata alla lettera c) dell’art. 40
del decreto legislativo n. 151/2001 – concernente i riposi giornalieri del padre
nel caso in cui “la madre non sia lavoratrice dipendente” – deve ritenersi
comprensiva anche del caso in cui la madre svolga lavoro casalingo.
Tale conclusione appare in sintonia con il già consolidato indirizzo
della giurisprudenza di legittimità, che aveva precedentemente sottolineato
come in numerosi ambiti ordinamentali la casalinga sia considerata come
lavoratrice (Cass., sez. III, n. 20324 del 20 ottobre 2005), in quanto impegnata
in attività che comunque la distolgono dalla cura del neonato.
L’interpretazione estensiva della lettera c) dell’art. 40 citato, derivante
dalla pronuncia del Consiglio di Stato risulta, dunque, maggiormente aderente
alla ratio legis , volta a garantire al lavoratore padre la cura del bambino in
tutte le ipotesi in cui l’altro genitore sia impegnato in attività lavorative che lo
distolgano dall’assolvimento di tale compito.
Orbene, in data 15 ottobre 2009 l’Inps, con circolare n. 112/2009,
ritornando sulla questione, ha condizionato la fruizione dei riposi di che
trattasi ad una serie di limiti (oggettiva impossibilità della madre casalinga di
dedicarsi alla cura del neonato, perché impegnata in altre attività, quali
accertamenti sanitari, partecipazione a pubblici concorsi, ecc.) ed oneri
(produzione di documentazione medica, attestato di partecipazione a corsi e
concorsi, e simili).
In rapporto a ciò, si ravvisa la necessità di meglio chiarire quanto
esplicitato nella citata lettera circolare B/2009, alla luce della ratio sottesa alla
sentenza del Consiglio di Stato, in relazione a quanto affermato dall’Inps nella
citata circolare.
Come si legge nella sentenza de quo, la ratio dell’art. 40, lettera c) del
D.Lgs. n. 151/2001 è quella di beneficiare il padre dei permessi per la cura del
figlio allorquando la madre non ne abbia diritto in quanto lavoratrice non
dipendente e pur tuttavia impegnata in attività che la distolgano dalla cura
del neonato. Tale ultima affermazione non sembra avere lo scopo di porre dei
GL
limiti o delle condizioni alla possibilità di fruire del beneficio, ma solo quella
di esplicitare l’intenzione del legislatore.
Al riguardo, coerentemente alle finalità di favor per il ruolo genitoriale
ribadite dalla sentenza, per le ipotesi in cui a fruire del riposo giornaliero sia il
padre coniugato con donna lavoratrice dipendente o lavoratrice autonoma,
l’Inps non richiede alcuna documentazione in merito alle ragioni che hanno
impedito alla madre di occuparsi del bambino e che hanno, dunque, reso
necessario l’intervento del padre (circolare n. 109/2000 per le lavoratrici
autonome). Né esiste una norma che imponga di provare e documentare le
ragioni che impediscono alla madre lavoratrice non dipendente di occuparsi
del bambino.
Tanto premesso, la richiesta dell’Inps di produrre, nelle sole ipotesi in
cui la madre sia casalinga, documenti attestanti l’effettiva impossibilità della
stessa di occuparsi del figlio non appare supportata da alcuna disposizione
normativa in tal senso.
Inoltre, neanche in via interpretativa può essere avallata tale richiesta,
in quanto una simile interpretazione dell’art. 40, lettera c), citato, può
facilmente ingenerare questioni di costituzionalità, ai sensi dell’art. 3 Cost.,
per evidente disparità di trattamento dei soggetti destinatari della norma (le
lavoratrici non dipendenti).
f.to f.to
IL DIRETTORE GENERALE IL DIRETTORE GENERALE
(Dott. Giuseppe Mastropietro) (Dott. Paolo Pennesi
Che ci resta di fare appello al Ministero delle politiche sociali?
Dobbiamo fare ricorso?
Perchè perdere un proprio diritto?

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
10 Anni 10 Mesi fa #2676 da pierre
Risposta da pierre al topic Re:permessi allattamento
Vincenzo hai pienamente ragione, ma purtroppo noi militari dobbiamo seguire le direttive di persomil e bisognerebbe solo fare ricorso, ma come ben sai gli esiti di un ricorso non sono mai certi e richiedono tempo e denaro,come si potrebbe fare diversamente?magari interpellare coir e cocer

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
10 Anni 10 Mesi fa #2692 da vincenzo
Risposta da vincenzo al topic Re:permessi allattamento
Certo,
tutto ciò che è necessario bisogna fare.
Abbiamo già perso tanto!

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
10 Anni 8 Mesi fa #3100 da Concordia
Risposta da Concordia al topic Re:permessi allattamento
e per chi non effettua orari giornalieri, ma solo turnistica,quali permessi sono previsti? :unsure:

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Chi è online

Abbiamo 209 visitatori e nessun utente online

Da facebook

Recenti dal Forum

PROMOZIONE AL GRADO DI SERG. MAGG. CAPO DELL'A.M.

E' stato finalmente pubblicato il decreto di promozione al grado superiore dei sergenti maggiori dell'A.M. compresi nella 3^ aliquota di avanzamento riferita al 31 dicembre 2012.

Una problematica rappresentata in tutti le sedi dai dei delegati Cocer AM Antonsergio Belfiori e Alfio Messina che con il loro interessamento hanno sempre richiesto che si velocizzassero le procedure di avanzamento ottenendo, per ultimo, che dei sottufficiali venissero inviati in supporto all'ufficio disciplina per accelerare i lavori.


Discuti questo articolo nel forum (6 risposte).

Avatar di scuro
scuro ha risposto alla discussione #7515 6 Anni 3 Mesi fa
infatti sul sito di persomil del decreto non c'è più traccia.
Avatar di Alfio Messina
Alfio Messina ha risposto alla discussione #7514 6 Anni 3 Mesi fa
sembra che Persomil abbia fatto un errore e abbia annullato il decreto... stiamo verificando...
Avatar di scuro
scuro ha risposto alla discussione #7511 6 Anni 3 Mesi fa

Alfio Messina ha scritto: No, si tratta della 3^ aliquota del 1° e 2° corso AM


grazie alfio,per quanto riguarda il 3° invece quando si saprà qualcosa ?

SBLOCCO SALARIALE: MISSIONE COMPIUTA

 

Il Cocer Aeronautica, all’indomani degli avvenuti e solerti accrediti delle competenze nel mese di gennaio c.a., verifica con soddisfazione che l’azione intrapresa congiuntamente da Cocer e Sindacati di polizia per lo sblocco del tetto salariale del personale del Comparto Difesa, Sicurezza e Soccorso Pubblico ha avuto compimento. 

Tale risultato è il frutto di un’azione di lunga durata e di ampio respiro intrapresa nel corso dell’anno 2014 in simbiosi con i Cocer delle altre FF.AA. e FF.PP. ad ordinamento militare e Sindacati di polizia e soccorso pubblico. 

Il punto di non ritorno di questa vertenza è da individuare nelle azioni intraprese nel mese di settembre 2014 culminate nell’incontro con il Governo, alla presenza del Presidente del Consiglio dei Ministri e dei ministri competenti il 7 ottobre u.s.. 

Un percorso accidentato, non privo di ostacoli e costellato da numerose prese di posizione che sostenevano posizioni minimali quasi che l’interesse del personale non fosse un completo sblocco salariale. Altri personaggi, di volta in volta individuabili in soggetti esterni e interni alla stessa Rappresentanza Militare ed a quella sindacale, hanno tentato invano operazioni demagogiche, opportunistiche e di impossibile realizzazione. 

I Cocer hanno superato ogni ostacolo e respinto a “mani nude ed a viso aperto” lusinghe e proposte irricevibili. 

Di positivo abbiamo trovato alcuni Capi di Forza Armata e Comandanti Generali che hanno lavorato per il buon esito della vicenda. Abbiamo altresì avuto dalla nostra parte tutte le forze politiche di maggioranza e opposizione senza distinzione alcuna, le forze sociali ed, in dirittura finale, il Governo nelle sue massime figure rappresentative, che hanno riconosciuto la fondatezza delle istanze sebbene non tutte siano state poi recepite integralmente. 

In tale azione il Cocer Aeronautica ha avuto un ruolo da protagonista ben al di là di ogni reale possibilità contemplata dalle desuete norme regolamentari di funzionamento dell’Organismo, dando forza alla necessità di una radicale riforma.  

Ciò è stato possibile per i singoli delegati della Rappresentanza Militare tutta, che ha operato in completa sinergia, soprattutto grazie alla condivisione ed al convinto supporto e sostegno di Voi tutti, donne e uomini dell’Aeronautica Militare che in questo momento ringraziamo con il cuore.  

Altre sfide ci attendono sempre con Voi alle spalle!

 

Roma, 22 Gennaio 2015 

IL COCER AERONAUTICA

 

 


Discuti questo articolo nel forum (2 risposte).

Avatar di VECCHIATO
VECCHIATO ha risposto alla discussione #7501 6 Anni 3 Mesi fa
grandissimi ragazzi!!!!!
Avatar di golia
golia ha risposto alla discussione #7500 6 Anni 3 Mesi fa
come si dice nei nostri ambienti lavorativi un BRAVO ZULU per il lavoro svolto.

CASO MARÒ: CONVOCATO COCER INTERFORZE

alt

Delegato Alfio Messina, preoccupano notizie dall'India su mancato permesso a Girone

Roma, 3 gen. (AdnKronos) - «Il Cocer Interforze si riunirà il prossimo 7 gennaio 2015 per discutere e intraprendere delle iniziative a supporto dei due fucilieri di Marina trattenuti in India anche alla luce dell'imminente scadenza del permesso speciale concesso a Latorre per motivi sanitari».

Ne dà notizia il delegato del Cocer Alfio Messina. «Latorre adesso è ricoverato a Milano e a lui vanno principalmente i miei auguri di pronta guarigione ma anche la notizia pubblicata sul quotidiano indiano 'The Economic Times' basata su fonti di un alto funzionario locale, che riferisce di come il vero motivo della mancata concessione a Girone di un permesso natalizio fosse quello di tenerlo 'ostaggiò a garanzia del ritorno di Latorre in India mi preoccupa parecchio», rileva Messina. (Mac/AdnKronos) 

 

DIFESA, MARO’: IL COCER INTERFORZE CONVOCATO D’URGENZA
 
(AGENPARL) – Roma, 03 gen – “Il Cocer Interforze si riunirà il prossimo 7 gennaio 2015 per discutere e intraprendere delle iniziative a supporto dei due fucilieri di Marina trattenuti in India anche alla luce dell’imminente scadenza del permesso speciale concesso a Latorre per motivi sanitari”.
“Latorre adesso è ricoverato a Milano e a lui vanno principalmente i miei auguri di pronta guarigione ma anche la notizia pubblicata sul quotidiano indiano «The Economic Times», basata su fonti di un alto funzionario locale, che riferisce di come il vero motivo della mancata concessione a Girone di un permesso natalizio fosse quello di tenerlo “ostaggio” a garanzia del ritorno di Latorre in India mi preoccupa parecchio”.

Lo dichiara Alfio Messina, delegato presso il COCER Interforze.

 

Marò, Cocer interforze: convocata riunione d'urgenza
 
Roma, 3 gen. (askanews) - Il Cocer, Consiglio centrale di rappresentanza, Interforze è stato convocato d'urgenza "per discutere e intraprendere delle iniziative a supporto dei due fucilieri di Marina trattenuti in India anche alla luce dell'imminente scadenza del permesso speciale concesso a Latorre per motivi sanitari": lo ha annunciato il delegato dell'organo di rappresentanza militare, Alfio Messina. Il Cocer Interforze si riunirà il prossimo 7 gennaio 2015.
"Latorre - ha sottolineato il delegato del Cocer - adesso è ricoverato a Milano e a lui vanno principalmente i miei auguri di pronta guarigione, ma anche la notizia pubblicata sul quotidiano indiano 'The Economic Times', basata su fonti di un alto funzionario locale, che riferisce di come il vero motivo della mancata concessione a Girone di un permesso natalizio fosse quello di tenerlo 'ostaggio' a garanzia del ritorno di Latorre in India, mi preoccupa parecchio".

Persomil certifica lo sblocco stipendiale ottenuto dal Cocer

Pubblichiamo la circolare emessa da Persomil in tema di sblocco stipendiale.

Adesso, anche i più scettici, dovranno ricredersi ed accettare il risultato ottenuto lo scorso settembre/ottobre dal Cocer congiuntamente ai sindacati di Polizia.

Fatti e non parole che consentiranno ai colleghi di ricevere da gennaio i propri soldi!

Alfio Messina e Antonsergio Belfiori

 

SCARICA IL PDF

altalt

 


Discuti questo articolo nel forum (3 risposte).

Avatar di Alfio Messina
Alfio Messina ha risposto alla discussione #7498 6 Anni 3 Mesi fa
Claudino, cosa c'è da spiegare? Per caso hai in busta paga "classi e scatti"? Credo di no, almeno che tu non sia un ufficiale per i quali invece queste voci sono previste e sono state bloccate anche per il 2015
Avatar di claudino
claudino ha risposto alla discussione #7497 6 Anni 3 Mesi fa
In particolare questo trafiletto......- conferma che gli anni 2011, 2012, 2013, 2014 e 2015 non sono utili ai fini della maturazione degli scatti e delle classi stipendiali;.....grazie
Avatar di claudino
claudino ha risposto alla discussione #7496 6 Anni 3 Mesi fa
Ciao alfio...per favore mi puoi spiegare la email ricevuta oggi riguardante le modalita dello sblocco?

Re.S.I.A: qualificati 21 Sergenti “Informatici”

alt

Si è concluso, presso il Reparto Sistemi Informativi Automatizzati (Re.S.I.A.), il 25° corso per l'acquisizione della specialità informatica per sottufficiali a cui hanno partecipato 21 sergenti del corso Minerva provenienti dalla Scuola Specialisti di Caserta. Il corso, iniziato lo scorso 28 ottobre, ha avuto una durata di sei settimane.

I frequentatori hanno ricevuto nozioni di base dell'informatica, linguaggi di programmazione e database, reti, sistemi operativi e cenni di cyber defense.

Durante la cerimonia di consegna degli attestati, il Colonnello Costantino Russo, Comandante del Re.S.I.A., ha espresso il suo più vivo compiacimento per i risultati ottenuti e l'impegno dimostrato, sottolineando l'importanza dell'ICT (Information Communication Technology) per l'Aeronautica Militare. Il Comandante ha poi aggiunto che questo corso è soltanto l'inizio di un percorso formativo che proseguirà al rientro nei Reparti di appartenenza.

Il Re.S.I.A., dal 2006 ad oggi, ha contribuito alla formazione di circa 350 militari appartenenti ai Sottufficiali e alla Truppa della Forza Armata nel settore ICT, grazie al costante contributo di personale docente, interno al Reparto.

 

fonte: http://www.aeronautica.difesa.it/News/Pagine/20141216_Qualificati-21-Sergenti-Informatici-Minerva.aspx