Per gestire al meglio la tua navigazione su questo sito, alcune informazioni verranno temporaneamente memorizzate in piccoli file di testo chiamati cookie. È molto importante che tu sia informato e accetti la politica sulla privacy e sui cookie di questo sito Web. Per ulteriori informazioni, leggi la nostra politica sulla privacy e sui cookie.

"Promosso al grado superiore per meriti sul campo". Con questa breve ma significativa motivazione il Caporale Maggiore Capo Scelto Adorno è stato promosso al grado di Sergente.

La promozione è stata conferita nei giorni scorsi dal Capo di Stato Maggiore dell'Esercito Generale di Corpo d'Armata Danilo Errico al graduato per essersi contraddistinto durante una attività operativa svolta in Afghanistan quando Adorno era ancora in forza al Reggimento Alpini Paracadutisti.

Il neo Sottufficiale, già insignito di medaglia d'oro al valor militare, risulta essere il primo caso di promozione per meriti straordinari dal dopoguerra ad oggi. Il sergente Adorno, infatti, si contraddistinse per generosità e senso del dovere rischiando la propria vita durante un'azione a fuoco per salvaguardare l'incolumità dei propri commilitoni bersagliati dal fuoco nemico. Nell'occasione Adorno riportó anche una ferita alla gamba che, tuttavia , non gli impedì di salvare i propri colleghi.

La cerimonia di promozione si è svolta a Roma alla presenza dei vertici dell'Esercito Italiano e dei rappresentanti del COCER (nella foto il Sergente Adorno insieme al Serg.Magg.Capo Galantuomo, delegato Cocer Esercito).